navigation
content

Domicilio in Svizzera

I cittadini dell’UE/AELS e i familiari di cittadini dell’UE/AELS che hanno un’assicurazione malattia in uno stato dell’UE/AELS, hanno diritto alle prestazioni in natura per malattia, infortunio non professionale o maternità se domiciliati in Svizzera. L’Istituzione comune LAMal prende la supervisione dei costi di trattamento per tutta la Svizzera coordinando il successivo insediamento contabile con la competente assicurazione malattia all’estero.

A nome della Sua assicurazione malattia, ci assumiamo i costi delle prestazioni mediche in Svizzera e gli trasmettiamo alla Sua assicurazione malattia (aiuto reciproco internazionale). I costi continuano ad essere a carico della vostra assicurazione malattia. Senza copertura assicurativa presso la vostra assicurazione malattia, non saremo in grado di supportarla e di assumere i costi delle prestazioni. Il nostro supporto e l'assunzione dei costi del servizio si basano su sull’accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’UE (Allegato II dell'Accordo sulla libera circolazione delle persone, articoli 17, 24, 26 Regolamento (CE) n. 883/2004, articolo 24 Regolamento (CE) n. 987/2009) ed è possibile solo a condizioni che soddisfano il diritto di coordinamento dell’UE. Lo verifichiamo in stretta collaborazione con la vostra assicurazione malattia e ci scambiamo informazioni a tal fine. (articoli 76-78 Regolamento (CE) n. 883/2004).

Chi trasferisce il domicilio in Svizzera e continua ad essere sotto l’obbligo assicurativo nel proprio stato di origine, si può iscrivere presso l’Istituzione comune LAMal. Per la registrazione occorre l’attestato S1 valido rilasciato dalla Sua assicurazione malattia. In alternativa, la Sua assicurazione malattia può inviarci il certificato di diritto per via elettronica.

L’assunzione delle spese, possono essere prese a carico dall’Istituzione comune LAMal solo se l’attestato è valido e attuale.

Registrazione

Chi desidera farsi registrare per l’assistenza sanitaria deve inviarci un attestato di diritto valido. Al ricevimento del formulario, inviamo al richiedente un questionario volto a chiarire se nulla osta alla registrazione oppure se sussiste un obbligo assicurativo in Svizzera.

L'assicurazione obbligatoria dei lavoratori dipendenti si basa sul luogo di lavoro o di lavoro indipendente (principio del luogo di lavoro). I pensionati sono soggetti all'assicurazione obbligatoria in base all'origine della loro rendita. I figli sono soggetti all’obbligo assicurativo nello Stato di residenza se uno dei genitori esercita un'attività lucrativa nello Stato di residenza o se riceve una rendita da quest'ultimo.

La durata del diritto all'aiuto reciproco internazionale dipende dal periodo di validità dell’attestato di diritto. Se siete soggetti all'obbligo assicurativo in Svizzera, non avrete più diritto al pagamento delle prestazioni da parte della vostra assicurazione malattia attraverso l'aiuto reciproco internazionale.

Se per una delle ragioni succitate la registrazione deve essere negata, l’autorità cantonale competente ne riceve comunicazione. In Svizzera ricade sostanzialmente sull’autorità cantonale il compito di far osservare l’obbligo di assicurazione malattie (art. 6 LAMal).

Diritto di prestazioni

Chi viene registrato come avente diritto all’assistenza sanitaria, riceve una tessera di assicurazione malattie La tessera attesta il diritto alle prestazioni nei confronti dei fornitori di prestazioni in Svizzera, quali ad esempio ospedali, medici, psicoterapeuti ecc.

Le persone che rientrano nelle categorie suddette hanno diritto a tutte le prestazioni previste dal sistema di assicurazione malattie svizzero che si rivelino medicalmente necessarie, ad eccezione delle prestazioni in denaro. Questo diritto si estende ai familiari senza attività lucrativa.